Gavi ed il suo Portino

Il Forte

La Parrocchia

La Vendemmia

Le Edizioni di Gavi in Gavi

La Storicità

Il Convento di Valle

do_02.jpg

La zona di Gavi, Vallemme è caratterizzata da un susseguirsi di colline e montagne di un verde ora smagliante, ora cupo solcato da freschi e sinuosi corsi d'acqua e punteggiato qua e là da moderne cittadine e da paesi dove il tempo sembra essersi fermato.
La bellezza di questi luoghi evoca suggestioni particolari, cariche di nostalgie lontane per un mondo pulito.
Gli ampi panorami imprimono una sensazione di pace, ed è con stupore che l'apparizione improvvisa di un minaccioso castello dalle mura spesse e dai torrioni possenti ci ricorda quali traversie queste popolazioni hanno dovuto affrontare nei secoli davanti ad invasori feroci o a dominatori avidi e spietati.
Al primo incontro, il visitatore è stupito dal contrasto tra aspetto guerresco e pace agreste del territorio; e lo scopo di questa guida è di aiutarlo a conoscere meglio la realtà della Valle e di alcuni suoi comuni limitrofi degni di interesse turistico.
I boschi di castagno e di rovere con le loro macchie chiaroscuro di ombra e di sole, sembrano impenetrabili da lontano, ma si rivelano amichevoli e profumati a chi vi si addentra per una salutare passeggiata; i dolci declivi dei prati e le coltivazioni a vigneto sono costeggiati da sentieri e mulattiere che portano alle fiorenti aziende agricole e ai centri abitati fino sulle sommità delle montagne dove svettano i campanili e dove si godono impagabili vedute.

Grazie al terreno, particolarmente favorevole, e al clima assolutamente ideale, ma soprattutto grazie alla tenacia dell'uomo che ha saputo crearsi una ricchezza da queste qualità naturali, la vite cresce da queste parti con facilità e premia le fatiche e la laboriosità degli abitanti con raccolti di uve pregiate che, con sapiente vinificazione, rendono i vini celebri internazionalmente come: il "Gavi", il "Borbera", il "Dolcetto", il "Fresia", il "Moscato di Bosio", alcuni "spumanti metodo Champenois", e altri vini rossi e bianchi, tutti rigorosamente D.O.C. E dopo aver parlato del vino, non vogliamo dimenticare l'altra ricchezza della valle, cioè le sue sorgenti da cui scaturiscono acque assolutamente pure, spesso con proprietà minerali.
Tipici della Vellemme sono i rinomati amaretti di Gavi, i caratteristici dolcetti, a base di mandorle, che qui si distinguono per la pasta interna deliziosamente morbida.
Altre specialità sono i Canestrelli e vari dolcetti di produzione artigianale, il purissimo e pregiato Miele e le Torte di riso, dalle ricette particolari.
Importanti da ricordare sono inoltre l'abbondanza della caccigione nella stagione venatoria, delle castagne e della frutta in genere, tutto l'anno e dei funghi, sia di bosco che di prato.
Sagre e manifestazioni folkloristiche nei vari paesi residenti e tutti turisti in un clima di festa all'antica.
Durante le celebrazioni religiose sono spesso riproposte le processioni dove vengono trasportati i famosi, simbolici "Cristi" delle antiche confraternite.